Università degli Studi di Roma "TOR VERGATA"



Candidato: Ernesto Benini
...omissis.....


Candidato: Stefano Campanari
Giudizio Collegiale della Commissione
CAMPANARI Stefano, nato nel 1971, laureato con lode in Ingegneria meccanica nel 1995 presso il
Politecnico di Milano; dove nel 1999 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica e dove dal 2002 è
ricercatore del SSD ING-IND-09. Dall’A.A. 2001/02 ha tenuto, prima a contratto e poi per supplenza, presso
il Politecnico di Milano i corsi di Sistemi Energetici, Macchine, Sistemi Energetici Avanzati e Sistemi per
l’Energia e l’Ambiente. Autore di n.35 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10
lavori di cui 6 in collaborazione, tutti centrati sui Sistemi Energetici.
La sua produzione scientifica ha riguardato in particolare cicli per il recupero di calore da correnti gassose,
impianti basati su celle a combustibile ad alta temperatura, analisi ed ottimizzazione di sistemi cogenerativi:
tematiche pienamente centrate nell’SSD di cui alla presente valutazione comparativa.
I lavori presentati, di ottima collocazione editoriale, e di cui quattro a nome singolo, testimoniano la sua piena
maturità ed autonomia nella ricerca. Tali lavori evidenziano un approccio metodologico molto rigoroso,
chiarezza nella impostazione e capacità di analisi critica dei risultati, nonché la presenza di diversi elementi
di originalità.
Il giudizio complessivo sul curriculum del candidato ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.


Candidato: Roberto Capata
Giudizio Collegiale della Commissione
CAPATA Roberto, nato nel 1968, laureato in Ingegneria meccanica nel 1994 presso l’Università di Roma La
Sapienza; dove nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica. Nel 2004 ha tenuto il corso di
Macchine operatrici idrauliche e Pneumatiche presso l’Università di Roma La Sapienza. Autore di n.45
lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, parzialmente
inerenti ai Sistemi Energetici.
Il curriculum scientifico, caratterizzato da numerose pubblicazioni di varia collocazione editoriale, va dalla
propulsione ibrida, ai reattori nucleari a sicurezza intrinseca (MARS), ai motori Stirling, all’impatto sociale dei
sistemi energetici, alle biomasse, alla mini-idraulica, all’energia eolica. Tale vastità di interessi va
inevitabilmente a scapito dell’approfondimento della ricerca del candidato. Alcune pubblicazioni non sono
valutabili in quanto posteriori alla data di scadenza per la presentazione della domanda.
In conclusione, si ritiene il dottor Capata meno qualificato di numerosi altri candidati che partecipano alla
presente valutazione comparativa.


Candidato: Daniele Fiaschi
Giudizio Collegiale della Commissione
FIASCHI Daniele, nato nel 1968, laureato in Ingegneria meccanica nel 1994 presso l’Università di Firenze,
dove nel 1998 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica . Sempre presso l’Università di Firenze dal
1998 è ricercatore di ING-IND-08, attualmente confermato. Dal 2000 ha tenuto nella Facoltà di Ingegneria
dell’Università di Firenze i corsi di Fisica Tecnica, di Sistemi Energetici e di Energie rinnovabili. Autore di n.
31 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori, tutti in collaborazione, tutti
rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
La sua produzione è incentrata soprattutto sulla modellazione e sull’analisi delle prestazioni di sistemi
energetici innovativi e con basse emissioni ambientali, sugli impianti di gassificazione delle biomasse e sui
sistemi di raffreddamento delle palettature di turbina a gas.
Le pubblicazioni presentate sono di ottima collocazione editoriale ed evidenziano caratteri di originalità,
anche se non prive di contenuti ripetitivi.
Il giudizio complessivo sul curriculum del candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.


Candidato: Fabio Lo Mastro
Giudizio Collegiale della Commissione
LO MASTRO Fabio, nato nel 1948, laureato in Ingegneria meccanica nel 1973 presso l’Università di
Palermo. Sempre presso l’Università di Palermo dal 1983 è ricercatore di Macchine, attualmente confermato;
dal 1995 transitato in ING-IND-09. Dal 1997 ha tenuto nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo
vari corsi afferenti ai settori delle Macchine e della Meccanica Applicata. Autore di n. 40 lavori. Ai fini della
presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, parzialmente rivolte a
tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
La produzione scientifica del candidato copre svariate tematiche, dai motori a combustione interna, ai
fenomeni di inquinamento, alle pompe, ai cicli combinati gas vapore, alla trigenerazione, all’utilizzo dei rifiuti
solidi urbani, alle celle a combustibile, ai sistemi solari, ai cicli chiusi.
I lavori presentano spunti interessanti, ma in essi non si riscontra sempre un livello scientifico e
metodologico adeguato ed in linea con i più recenti sviluppi dei settori presi in esame.
In conclusione, si ritiene il dottor Lo Mastro meno qualificato di numerosi altri candidati che partecipano alla
presente valutazione comparativa.


Candidato: Leone Martellucci
Giudizio Collegiale della Commissione
MARTELLUCCI Leone, nato nel 1967, laureato in Ingegneria meccanica nel 1991 presso l’Università di
Roma La Sapienza, dove nel 1996 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica e dove dal 1996 è
ricercatore in ING-IND-08 , attualmente confermato. Dal 2001 nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di
Roma La Sapienza ha tenuto i corsi di Macchine e sicurezza e di Macchine. Autore di n. 46 lavori. Ai fini
della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori di cui 7 in collaborazione, prevalentemente
rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
Il candidato presenta lavori scientifici su temi molto diversificati: dai sistemi di propulsione ibrida, alla miniidraulica,
allo sfruttamento dei moti ondosi per la generazione di energia elettrica.
I lavori presentati, di collocazione editoriale disomogenea, dimostrano buone capacità nell’affrontare e
sviluppare argomenti non convenzionali, nei quali si riscontrano spunti originali. Apprezzabili risultano le
attività di prototipazione e sperimentazione nel settore della trazione ibrida.
Il giudizio complessivo sul curriculum del candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.


Candidato: Antonio Sciarretta
Giudizio Collegiale della Commissione
SCIARRETTA Antonio, nato nel 1970, laureato con lode in Ingegneria meccanica nel 1995 presso
l’Università dell’Aquila, dove nel 1999 ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria delle Macchine. Dal
2003 docente di Vehicle Propulsion Systems presso l’ETH (Politecnico di Zurigo). Autore di n. 34 lavori. Ai
fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori di cui 9 in collaborazione, prevalentemente
rivolti a tematiche inerenti ai motori a combustione interna.
La produzione scientifica è pressoché integralmente incentrata sui motori a combustione interna, avendo
riguardato i processi fluidodinamici nei condotti di aspirazione e scarico, l’elaborazione di modelli matematici
per l’analisi delle strategie di controllo anche per sistemi di trazione ibrida, nonché i modelli di valutazione
della dispersione di inquinanti in atmosfera sia da impianti che da traffico veicolare.
Dall’esame dei lavori presentati, non privi di spunti di originalità, emerge la capacità del candidato di
affrontare i problemi con un approccio metodologico rigoroso ed analizzare criticamente i risultati ottenuti.
Il giudizio complessivo sul curriculum del Candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.


Candidato: Anna Stoppato
Giudizio Collegiale della Commissione
STOPPATO Anna, nata nel 1968, laureata con lode in Ingegneria meccanica nel 1992 presso l’Università di
Padova. Ha conseguito nel 1996 il dottorato di ricerca in Energetica presso l’Università dell’Aquila. Dal 2002
ricercatrice in ING-IND-08 presso l’Università di Padova dove, sempre dal 2002, ha tenuto i corsi di
Macchine e di Elementi di macchine. Autore di n. 33 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa
presenta n.10 lavori di cui 8 in collaborazione, tutti rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
L’attività scientifica, pienamente centrata sulle tematiche del SSD ING-IND/09, ha riguardato i principali
sistemi per la conversione di energia: impianti a vapore, a gas, combinati e cogenerativi; impianti con
l’impiego di fonti energetiche non convenzionali (rifiuti urbani, gassificazione di carbone e di biomasse,
biocombustibili), la dinamica dei generatori di vapore.
I lavori scientifici presentati si caratterizzano per la chiarezza e il rigore metodologico e si lasciano
apprezzare per la lodevole attenzione rivolta all’insieme delle problematiche energetiche, economiche ed
ambientali. Contributi originali ed efficace integrazione delle analisi teoriche e delle verifiche sperimentali si
riscontrano nella proposta di metodi multicriteriali per la valutazione dei sistemi energetici e nelle tecniche
sviluppate per l’analisi, la simulazione e la diagnostica degli impianti.
Il giudizio complessivo sul curriculum della candidata ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.


Candidato: Andrea Toffolo
Giudizio Collegiale della Commissione
TOFFOLO Andrea, nato nel 1972, laureato con lode in Ingegneria meccanica nel 1996 presso l’Università di
Padova, dove nel 2002 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica. Autore di n. 32 lavori. Ai fini della
presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori di cui 9 in collaborazione, parzialmente rivolti a
tematiche inerenti ai sistemi energetici.
Il candidato presenta un apprezzabile curriculum scientifico, con lavori che vanno dalle turbomacchine,
all’ottimazione di sistemi energetici, alla simulazione del comportamento delle turbine a gas, alle celle a
combustibile, alla diagnostica degli impianti di conversione. Apprezzabili appaiono il rigore metodologico e
l’originalità di alcuni contributi, anche se l’eccessivo numero di tematiche trattate si riflette nel grado di
approfondimento degli argomenti affrontati. Molto limitata risulta l’attività didattica svolta.
Il giudizio complessivo sul curriculum del candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.


Candidato: Stefano Ubertini
Giudizio Collegiale della Commissione
UBERTINI Stefano, nato nel 1974, laureato con lode in Ingegneria meccanica nel 1998 presso l’Università di
Perugia. Nel 2002 ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria delle macchine presso il Politecnico di
Bari. Dal 2004 ricercatore in ING-IND-08 presso l’Università di Roma Tor Vergata. Dal 2004 ha tenuto a
Colleferro (sede distaccata di Tor Vergata) il corso di Macchine 1 per Ingegneria meccatronica. Autore di n.
52 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori di cui 8 in collaborazione,
parzialmente rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
La produzione scientifica del candidato, molto copiosa in rapporto alla giovanissima età dello stesso, ha
spaziato dalla fluidodinamica numerica e sperimentale, alla trazione stradale sia mediante MCI che mediante
sistemi ibridi, ai sistemi energetici a basso impatto ambientale ad energia solare e basati sull’impiego di celle
a combustibile.
La collocazione editoriale delle memorie presentate è molto buona e non mancano spunti di originalità.
Tuttavia la grande varietà degli argomenti trattati e l’eccessiva produttività si riflettono in un approccio delle
problematiche affrontate non sempre pienamente adeguato sotto il profilo critico-metodologico.
Il giudizio complessivo sul curriculum del candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.


Candidato: Michela Vellini
Giudizio Collegiale della Commissione
VELLINI Michela, nata nel 1971, laureata con lode in Ingegneria meccanica nel 1996 presso l’Università di
Roma Tor Vergata. Nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria delle macchine presso
l’Università dell’Aquila. Dal 1998 ricercatore in ING-IND-08, attualmente confermata, nell’Università di Roma
Tor Vergata, dove dal 2001 ha tenuto i corsi di Macchine e di Sistemi Energetici Avanzati. Autore di n. 25
lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, tutti centrati
sui Sistemi Energetici.
La candidata presenta un ottimo curriculum scientifico, rivolto ad argomenti di grande rilevanza nell’attuale
contesto scientifico: cicli di potenza avanzati, con e senza sequestro e confinamento dell’anidride carbonica,
gestione ottimizzata di impianti complessi, cicli avanzati idrogeno/ossigeno: tematiche pienamente centrate
nell’SSD di cui alla presente valutazione comparativa. In ognuno di questi settori i lavori della candidata sono
ricchi di spunti innovativi e originali, caratterizzati da elevato rigore scientifico delle metodologie impiegate,
da un approccio realistico nell’identificare le prestazioni di componenti e sistemi e dalla cura con cui vengono
presentati i risultati.
Il giudizio complessivo sul curriculum della candidata ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.






Candidato: Stefano Campanari
Giudizio Collegiale della Commissione
Il candidato Stefano CAMPANARI è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei
titoli che nella prova didattica.


Candidato: Roberto Capata
Giudizio Collegiale della Commissione
Le lacune emerse sia nella discussione dei titoli sia nella prova didattica non consentono di formulare per il
candidato Roberto CAPATA un giudizio del tutto favorevole.

Candidato: Daniele Fiaschi
Giudizio Collegiale della Commissione
Il candidato Daniele FIASCHI è meritevole di un giudizio positivo sia nella discussione dei titoli che nella
prova didattica.



Candidato: Fabio Lo Mastro
Giudizio Collegiale della Commissione
Le lacune emerse sia nella discussione dei titoli sia nella prova didattica non consentono di formulare per il
candidato Fabio LO MASTRO un giudizio del tutto favorevole.


Candidato: Leone Martellucci
Giudizio Collegiale della Commissione
Il candidato Leone MARTELLUCCI è meritevole di un giudizio positivo sia nella discussione dei titoli che
nella prova didattica.


Candidato: Anna Stoppato
Giudizio Collegiale della Commissione
La candidata Anna STOPPATO è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei
titoli che nella prova didattica.


Candidato: Michela Vellini
Giudizio Collegiale della Commissione
La candidata Michela VELLINI è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei titoli
che nella prova didattica.





Giudizi complessivi
Candidato: Stefano Campanari
CAMPANARI Stefano, nato nel 1971, laureato con lode in Ingegneria meccanica nel 1995 presso il
Politecnico di Milano; dove nel 1999 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica e dove dal 2002 è
ricercatore del SSD ING-IND-09. Dall’A.A. 2001/02 ha tenuto, prima a contratto e poi per supplenza, presso
il Politecnico di Milano i corsi di Sistemi Energetici, Macchine, Sistemi Energetici Avanzati e Sistemi per
l’Energia e l’Ambiente. Autore di n.35 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10
lavori di cui 6 in collaborazione, tutti centrati sui Sistemi Energetici.
La sua produzione scientifica ha riguardato in particolare cicli per il recupero di calore da correnti gassose,
impianti basati su celle a combustibile ad alta temperatura, analisi ed ottimizzazione di sistemi cogenerativi:
tematiche pienamente centrate nell’SSD di cui alla presente valutazione comparativa.
I lavori presentati, di ottima collocazione editoriale, e di cui quattro a nome singolo, testimoniano la sua piena
maturità ed autonomia nella ricerca. Tali lavori evidenziano un approccio metodologico molto rigoroso,
chiarezza nella impostazione e capacità di analisi critica dei risultati, nonché la presenza di diversi elementi
di originalità.
Il giudizio complessivo sul curriculum del Candidato ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.
Il candidato Stefano CAMPANARI è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei
titoli che nella prova didattica.

Candidato: Roberto Capata
CAPATA Roberto, nato nel 1968, laureato in Ingegneria meccanica nel 1994 presso l’Università di Roma La
Sapienza; dove nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica. Nel 2004 ha tenuto il corso di
Macchine operatrici idrauliche e Pneumatiche presso l’Università di Roma La Sapienza. Autore di n.45
lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, parzialmente
inerenti ai Sistemi Energetici.
Il curriculum scientifico, caratterizzato da numerose pubblicazioni di varia collocazione editoriale, va dalla
propulsione ibrida, ai reattori nucleari a sicurezza intrinseca (MARS), ai motori Stirling, all’impatto sociale dei
sistemi energetici, alle biomasse, alla mini-idraulica, all’energia eolica. Tale vastità di interessi va
inevitabilmente a scapito dell’approfondimento della ricerca del candidato. Alcune pubblicazioni non sono
valutabili in quanto posteriori alla data di scadenza per la presentazione della domanda.
In conclusione, si ritiene il dottor Capata meno qualificato di numerosi altri candidati che partecipano alla
presente valutazione comparativa.
Le lacune emerse sia nella discussione dei titoli sia nella prova didattica non consentono di formulare per il
candidato Roberto CAPATA un giudizio del tutto favorevole.

Candidato: Daniele Fiaschi
FIASCHI Daniele, nato nel 1968, laureato in Ingegneria meccanica nel 1994 presso l’Università di Firenze,
dove nel 1998 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica . Sempre presso l’Università di Firenze dal
1998 è ricercatore di ING-IND-08, attualmente confermato. Dal 2000 ha tenuto nella Facoltà di Ingegneria
dell’Università di Firenze i corsi di Fisica Tecnica, di Sistemi Energetici e di Energie rinnovabili. Autore di n.
31 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori, tutti in collaborazione, tutti
rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
La sua produzione è incentrata soprattutto sulla modellazione e sull’analisi delle prestazioni di sistemi
energetici innovativi e con basse emissioni ambientali, sugli impianti di gassificazione delle biomasse e sui
sistemi di raffreddamento delle palettature di turbina a gas.
Le pubblicazioni presentate sono di ottima collocazione editoriale ed evidenziano caratteri di originalità,
anche se non prive di contenuti ripetitivi.
Il giudizio complessivo sul curriculum del Candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.
Il candidato Daniele FIASCHI è meritevole di un giudizio positivo sia nella discussione dei titoli che nella
prova didattica.

Candidato: Fabio Lo Mastro
LO MASTRO Fabio, nato nel 1948, laureato in Ingegneria meccanica nel 1973 presso l’Università di
Palermo. Sempre presso l’Università di Palermo dal 1983 è ricercatore di Macchine, attualmente confermato;
dal 1995 transitato in ING-IND-09. Dal 1997 ha tenuto nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo
vari corsi afferenti ai settori delle Macchine e della Meccanica Applicata. Autore di n. 40 lavori. Ai fini della
presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, parzialmente rivolte a
tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
La produzione scientifica del candidato copre svariate tematiche, dai motori a combustione interna, ai
fenomeni di inquinamento, alle pompe, ai cicli combinati gas vapore, alla trigenerazione, all’utilizzo dei rifiuti
solidi urbani, alle celle a combustibile, ai sistemi solari, ai cicli chiusi.
I lavori presentano spunti interessanti, ma in essi non si riscontra sempre un livello scientifico e
metodologico adeguato ed in linea con i più recenti sviluppi dei settori presi in esame.
In conclusione, si ritiene il dottor Lo Mastro meno qualificato di numerosi altri candidati che partecipano alla
presente valutazione comparativa.
Le lacune emerse sia nella discussione dei titoli sia nella prova didattica non consentono di formulare per il
candidato Fabio LO MASTRO un giudizio del tutto favorevole.


Candidato: Leone Martellucci
MARTELLUCCI Leone, nato nel 1967, laureato in Ingegneria meccanica nel 1991 presso l’Università di
Roma La Sapienza, dove nel 1996 ha conseguito il dottorato di ricerca in Energetica e dove dal 1996 è
ricercatore in ING-IND-08 , attualmente confermato. Dal 2001 nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di
Roma La Sapienza ha tenuto i corsi di Macchine e sicurezza e di Macchine. Autore di n. 46 lavori. Ai fini
della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori di cui 7 in collaborazione, prevalentemente
rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
Il candidato presenta lavori scientifici su temi molto diversificati: dai sistemi di propulsione ibrida, alla miniidraulica,
allo sfruttamento dei moti ondosi per la generazione di energia elettrica.
I lavori presentati, di collocazione editoriale disomogenea, dimostrano buone capacità nell’affrontare e
sviluppare argomenti non convenzionali, nei quali si riscontrano spunti originali. Apprezzabili risultano le
attività di prototipazione e sperimentazione nel settore della trazione ibrida.
Il giudizio complessivo sul curriculum del Candidato ai fini della presente valutazione comparativa è positivo.
Il candidato Leone MARTELLUCCI è meritevole di un giudizio positivo sia nella discussione dei titoli che
nella prova didattica.



Candidato: Anna Stoppato
STOPPATO Anna, nata nel 1968, laureata con lode in Ingegneria meccanica nel 1992 presso l’Università di
Padova. Ha conseguito nel 1996 il dottorato di ricerca in Energetica presso l’Università dell’Aquila. Dal 2002
ricercatrice in ING-IND-08 presso l’Università di Padova dove, sempre dal 2002, ha tenuto i corsi di
Macchine e di Elementi di macchine. Autore di n. 33 lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa
presenta n.10 lavori di cui 8 in collaborazione, tutti rivolti a tematiche inerenti ai Sistemi energetici.
L’attività scientifica, pienamente centrata sulle tematiche del SSD ING-IND/09, ha riguardato i principali
sistemi per la conversione di energia: impianti a vapore, a gas, combinati e cogenerativi; impianti con
l’impiego di fonti energetiche non convenzionali (rifiuti urbani, gassificazione di carbone e di biomasse,
biocombustibili), la dinamica dei generatori di vapore.
I lavori scientifici presentati si caratterizzano per la chiarezza e il rigore metodologico e si lasciano
apprezzare per la lodevole attenzione rivolta all’insieme delle problematiche energetiche, economiche ed
ambientali. Contributi originali ed efficace integrazione delle analisi teoriche e delle verifiche sperimentali si
riscontrano nella proposta di metodi multicriteriali per la valutazione dei sistemi energetici e nelle tecniche
sviluppate per l’analisi, la simulazione e la diagnostica degli impianti.
Il giudizio complessivo sul curriculum della Candidata ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.
La candidata Anna STOPPATO è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei
titoli che nella prova didattica.


Candidato: Michela Vellini
VELLINI Michela, nata nel 1971, laureata con lode in Ingegneria meccanica nel 1996 presso l’Università di
Roma Tor Vergata. Nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria delle macchine presso
l’Università dell’Aquila. Dal 1998 ricercatore in ING-IND-08, attualmente confermata, nell’Università di Roma
Tor Vergata, dove dal 2001 ha tenuto i corsi di Macchine e di Sistemi Energetici Avanzati. Autore di n. 25
lavori. Ai fini della presente valutazione comparativa presenta n.10 lavori tutti in collaborazione, tutti centrati
sui Sistemi Energetici.
La candidata presenta un ottimo curriculum scientifico, rivolto ad argomenti di grande rilevanza nell’attuale
contesto scientifico: cicli di potenza avanzati, con e senza sequestro e confinamento dell’anidride carbonica,
gestione ottimizzata di impianti complessi, cicli avanzati idrogeno/ossigeno: tematiche pienamente centrate
nell’SSD di cui alla presente valutazione comparativa. In ognuno di questi settori i lavori della candidata sono
ricchi di spunti innovativi e originali, caratterizzati da elevato rigore scientifico delle metodologie impiegate,
da un approccio realistico nell’identificare le prestazioni di componenti e sistemi e dalla cura con cui vengono
presentati i risultati.
Il giudizio complessivo sul curriculum della Candidata ai fini della presente valutazione comparativa è
pienamente positivo.
La candidata Michela VELLINI è meritevole di un giudizio pienamente positivo sia nella discussione dei titoli
che nella prova didattica.



IDONEI

• CAMPANARI Stefano
• VELLINI Michela

Home page Nuova Ricerca